Gli alimenti senza glutine costano meno al supermercato

Un'indagine dell'Aic stima in circa 20 euro la differenza su una comune spesa di dodici prodotti per celiaci

Pubblicato il 15/11/2013
Gli alimenti senza glutine costano meno al supermercato

Una differenza di 20 euro su una comune spesa di alimenti senza glutine. È quanto ha rilevato un'indagine su 13 regioni italiane condotta dall'osservatorio dell'Associazione italiana celiachia, che ha confrontato il prezzo di 12 prodotti per celiaci tra i più venduti e di maggiore consumo. Scoprendo, appunto, che a spesa identica non corrisponde un identico prezzo; anzi, la differenza è di ben 20 euro, una cifra più che notevole.

Visto che gli alimenti senza glutine sono piuttosto costosi, la beffa scoperta dall'Aic è piuttosto grave per tutti gli intolleranti al glutine. Ma particolarmente dannosa è per quei celiaci che ancora non possono acquistare i loro alimenti al supermercato, vivendo in regioni che ancora permettono l'utilizzo dei buoni Asl solo nelle farmacie. Costringendo i consumatori a spendere di più.

Qualche esempio? La pasta senza glutine è reperibile a 8 euro al chilo in farmacia, mentre nei supermercati si ferma a 5 euro. La farina è a 7 euro in farmacia e a 4 euro al chilo nella grande distribuzione. E così via.

I buoni per i celiaci variano in base all’età e al sesso: mediamente ammontano a 140 euro per i maschi adulti e a 99 euro per le donne. Ci sono situazioni come la Toscana dove il valore del ticket è stato portato a 125 per gli uomini e 110 per le donne, e può essere speso anche nei supermercati. In Piemonte c’è una quota fissa per tutti gli adulti pari a 120 euro, che in Val d’Aosta lievita a 142 euro, ma è spendibile solo in farmacia. In alcune regioni il ticket non può essere frazionato, e ciò vuol dire che deve essere speso in una sola farmacia. In altre regioni, invece, è possibile utilizzare il buono anche nei supermercati e suddividere l’importo in quote minori da spendere in diversi momenti in tanti negozi.

Le situazioni, insomma, variano di regione in regione. Ma i prezzi sono alti ovunque, e per il momento le farmacie peccano di eccessivi costi: la situazione verrà mai uniformata?

Taglio buoni Asl, i celiaci non demordono

Taglio buoni Asl, i celiaci non demordono Nonostante le proteste dei celiaci, le Regioni italiane stanno tagliando una dopo l'altra i buoni Asl per l'acquisto degli alimenti senza glutine, secondo quanto disposto nei mesi scorsi dal governo. ... Pubblicato il 18/01/2019

Leggi Tutto

Riduzione buoni Asl, protestano i celiaci

Riduzione buoni Asl, protestano i celiaci L'Associazione italiana celiachia protesta contro il ministro della salute Giulia Grillo, che nei giorni scorsi sui social ha annunciato di voler ridurre i tetti di spesa dei buoni riservati ai celiac... Pubblicato il 24/10/2018

Leggi Tutto

Trovato il tasto che ''spegne'' la celiachia

Trovato il tasto che ''spegne'' la celiachia Dagli Stati Uniti arriva la scoperta di un enzima in grado di trattare la celiachia disinnescando la reazione autoimmune che fa comparire i sintomi. Se tante persone affette da questa malattia si chie... Pubblicato il 08/03/2018

Leggi Tutto
Warning: array_slice() expects parameter 1 to be array, null given in /htdocs/public/www/include/import.php on line 29

Vacanze per celiaci

Scopri altre offerte su www.vacanzeperceliaci.com

Locali per celiaci

Hotel Crozzon***

Hotel Crozzon***Hotel Crozzon*** è un Hotel/Albergo, Ristorante per celiaci a Trento (TN)

Hotel/Albergo, Ristorante per celiaci a Trento (TN)

Hotel Chris ***

Hotel Chris ***Hotel Chris *** è un Hotel/Albergo per celiaci a Rimini (RN)

Hotel/Albergo per celiaci a Rimini (RN)

Brunet Hotels Tressane****

Brunet Hotels Tressane****Brunet Hotels Tressane**** è un Hotel/Albergo, Ristorante per celiaci a Trento (TN)

Hotel/Albergo, Ristorante per celiaci a Trento (TN)

Scopri altri locali su www.guidarapidaceliaci.com

Celiachia Celiachia Celiachia Celiachia