Celiachia, il Ministero approva le nuove diagnosi senza biopsia

Il Ministero della salute ha approvato un protocollo che migliorerà le diagnosi e diminuirà la sofferenza.

Pubblicato il 14/10/2015
Celiachia, il Ministero approva le nuove diagnosi senza biopsia

Nel 2014 in Italia sono più di 170 mila i celiaci diagnosticati, con un  trend in continua crescita. Ma si tratta di numeri sicuramente sottostimati: la celiachia infatti si associa spesso a patologie autoimmuni come il diabete e le tiroiditi, e non sempre viene diagnosticata tempestivamente perché spesso si presenta con sintomatologia sfumata a carico di sistemi e apparati diversi da quello gastro-intestinale. E così si stima che risultino ancora non diagnosticati più di 400 mila celiaci.

Alla luce di questo scenario il Ministero della salute, d’intesa con le Regioni e le Provincie autonome di Trento e Bolzano, ha approvato lo scorso luglio un accordo sulla “diagnosi e il follow-up della celiachia e sulla prevenzione delle complicanze” con l’obiettivo di aggiornare il documento di inquadramento per la diagnosi e il monitoraggio della celiachia, elaborando un protocollo diagnostico più efficace che tenga conto delle novità diagnostiche e scientifiche. In provvedimento, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 191 del 19 agosto 2015, è stato di recente rilanciato sul sito web del Ministero della salute.

Dall’implementazione del nuovo protocollo ci si aspetta una ricaduta positiva in termini di appropriatezza, con un maggiore numero di diagnosi precoci e un minore numero di diagnosi errate, nonché un notevole risparmio in termini di sofferenza, cure inappropriate e ospedalizzazioni per i pazienti non diagnosticati o diagnosticati tardivamente.

Il nuovo algoritmo comprende uno screening iniziale con test sierologici, seguito da una biopsia intestinale di conferma in tutti gli adulti; mentre per la fascia pediatrica la novità è la possibilità di porre diagnosi di celiachia senza ricorrere alla biopsia intestinale, a certe condizioni (presenza di sintomi o segni clinici riconducibili alla celiachia, positività della anticorpi antitransglutaminasi oltre dieci volte il limite superiore della norma e degli anticorpi anti endomisio, riscontro dei geni predisponenti HLA DQ2 e/o DQ8 e risposta favorevole alla dieta senza glutine).

Taglio buoni Asl, i celiaci non demordono

Taglio buoni Asl, i celiaci non demordono Nonostante le proteste dei celiaci, le Regioni italiane stanno tagliando una dopo l'altra i buoni Asl per l'acquisto degli alimenti senza glutine, secondo quanto disposto nei mesi scorsi dal governo. ... Pubblicato il 18/01/2019

Leggi Tutto

Riduzione buoni Asl, protestano i celiaci

Riduzione buoni Asl, protestano i celiaci L'Associazione italiana celiachia protesta contro il ministro della salute Giulia Grillo, che nei giorni scorsi sui social ha annunciato di voler ridurre i tetti di spesa dei buoni riservati ai celiac... Pubblicato il 24/10/2018

Leggi Tutto

Trovato il tasto che ''spegne'' la celiachia

Trovato il tasto che ''spegne'' la celiachia Dagli Stati Uniti arriva la scoperta di un enzima in grado di trattare la celiachia disinnescando la reazione autoimmune che fa comparire i sintomi. Se tante persone affette da questa malattia si chie... Pubblicato il 08/03/2018

Leggi Tutto
Warning: array_slice() expects parameter 1 to be array, null given in /htdocs/public/www/include/import.php on line 29

Vacanze per celiaci

Scopri altre offerte su www.vacanzeperceliaci.com

Locali per celiaci

Pizzeria Perdinci

Pizzeria PerdinciPizzeria Perdinci è un Pizzerie per celiaci a Padova (PD)

Pizzerie per celiaci a Padova (PD)

Hotel Imperia***

Hotel Imperia***Hotel Imperia*** è un Hotel/Albergo per celiaci a Venezia (VE)

Hotel/Albergo per celiaci a Venezia (VE)

Hotel Alpenhof ****

Hotel Alpenhof ****Hotel Alpenhof **** è un Hotel/Albergo per celiaci a Bolzano (BZ)

Hotel/Albergo per celiaci a Bolzano (BZ)

Scopri altri locali su www.guidarapidaceliaci.com

Celiachia Celiachia Celiachia Celiachia